header
Pages Menu
TwitterRssFacebook

Posted by on Ago 28, 2013 in Curiosità | 0 comments

Zanzare: combattiamole in cucina!

TigerMosquito

Arriva il caldo e arrivano anche loro, le , fastidiosi insetti che succhiano in piccolissima quantità il nostro sangue e rilasciano sulla nostra pelle rossore e . Per evitare però che il ci faccia diventare matti, non esistono solo le creme o i medicinali, ma ci sono anche piccoli fai da te.

Alcuni aiuti contro le punture sono davvero dietro l’angolo, li potete trovare comodamente in senza ricorrere ai fastidiosi medicinali.

– Acqua calda: bagnare la zona interessata fino a che non diventar rossastra e poi tamponarla lasciandola leggermente umida;

– Dentifricio: Prendete una minima quantità del vostro dentifricio e spalmatela, sempre in modo ondulatorio, sulla zona colpita, ricoprendola interamente. Passeranno una decina di minuti e addio prurito. Alla fine, sciacquare con acqua calda.

– Limone: passare uno straccio bagnato con del succo di limone sulla , facendo una leggera pressione per circa 8-10 minuti;

– Sale: sciogliere un cucchiaio da caffè di sale in mezzo bicchiere di acqua, poi continuare a bagnare la puntura per cinque minuti senza mai grattarsi;

– Ghiaccio: passare un cubetto di ghiaccio sulla puntura allevia il prurito e da un senso di freschezza;

– Saliva: Se siete fuori casa e non avete nulla a cui ricorrere, e il prurito è fortissimo, bagnate la parte con un po’ della vostra saliva. In questo modo sia il prurito che il gonfiore si attenueranno;

– Cipolla: passare una fetta di cipolla sulla ferita e in pochissimi minuti il prurito scompare per sempre (i rimedi della nonna!);

– Aglio: strofinare l’aglio sulla puntura, questa si sgonfierà eliminando il prurito.

– Bicarbonato di sodio: un cucchiaio di bicarbonato sciolto in un bicchiere di acqua, bagnare con questo uno strofinaccio e strofinare sulla puntura, senso di freschezza e addio prurito.

– Lavanda: La lavanda ha proprietà lenitive e rinfrescanti. Prendetene delle foglie e strofinatele sulla parte dove siete stati punti. Oppure comprate dell’olio essenziale di lavanda, immergetevi un batuffolo di cotone e andate a tamponare sulla zona arrossata;

– Aloe Vera: Stesso discorso per l’aloe vera, che ha grandi proprietà lenitive. Applicate sulla puntura un gel o un preparato, in poco tempo prurito e gonfiore andranno via.

Via: Cuciniamo

Zanzare: combattiamole in cucina! ultima modifica: 2013-08-28T14:11:55+00:00 da chepelle

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.