header
Pages Menu
TwitterRssFacebook

Posted by on Mar 22, 2008 in Dermatologia, Tatuaggi | 0 comments

Epidurale ed il pericolo tatuaggi

epiduraleIl Wall Street Journal in un articolo ha sollevato un problema di neurotossicità che si verificherebbe quando persone con sulla schiena si sottopongono all’anestesia epidurale.
In alcune ricerche effettuate da due anestesisti canadesi è emerso che nel momento in cui si inserisce l’ago per somministrare l’anestesia epidurale alcune particelle di tessuto assieme ai pigmenti dei tatuaggi che si trovassero nel fondo schiena creerebbero delle complicazioni più o meno gravi con infiammazioni del tessuto nervoso (ovvero dove l’ago si insinua).

Da tempo in medicina i tatuaggi non sono visti di buon occhio perché, oltre a esporre le persone al rischio di infezioni, epatiti o altre malattie nel momento in cui vengono effettuati, possono creare grossi problemi durante la risonanza magnetica. Il motivo risiede nel fatto che alcuni inchiostri impiegati contengono metalli e quindi possono surriscaldarsi fino a bruciare il tessuto circostante se colpiti da un forte campo magnetico imposto in esami diagnostici proprio come la risonanza magnetica.

Il 25% degli americani tra i 18 e 50 anni ha un tatuaggio di cui il 20% delle donne ne possiede uno nel fondo schiena, notizia abbastanza sconfortante che cade in un momento in cui anche in Italia sempre più ULSS rendono disponibile gratuitamente l’anestesia epidurale alle neo mamme per il parto indolore.
Nell’incertezza l’associazione anestesisti americana consiglia di evitare con l’ago il tatuaggio o -qualora fosse inevitabile- di praticare una piccolossima incisione nel tessuto.

Epidurale ed il pericolo tatuaggi ultima modifica: 2008-03-22T11:22:31+00:00 da chepelle

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.