header
Pages Menu
TwitterRssFacebook

Posted by on Giu 15, 2009 in Dermatologia, Sudore | 0 comments

Donne: occhio al sudore maleodorante!

sudoreLe che soffrono di eccessiva secrezione di cerume a livello delle orecchie e di osmidrosi, una condizione del corpo associata a un odore particolarmente sgradevole del secreto, non sarebbero soltanto vittime di una vera e propria “calamità” di natura estetica o cosmetica. I loro sintomi potrebbero infatti essere predittivi di elevato rischio di tumore al . Ad affermarlo è una ricerca pubblicata sulla rivista di biologia sperimentale FASEB Journal.

Dallo studio, condotto da ricercatori del Tokyo Institute of Technology, è emerso infatti che l’osmidrosi e la secrezione eccessiva di cerume potrebbero essere associate all’attivazione di un particolare denominato ABCC11, che risulta strettamente legato a un’elevata incidenza di casi di tumore del seno nelle donne.

Analizzando il processo biologico di secrezione proteica di questo gene in un campione di cellule umane in vitro, il gruppo di ricerca guidato da Toshihisa Ishikawa ha concluso che l’attivazione del gene ABCC11, già conosciuta in passato come associata ai casi di cancro al seno nelle donne, risulta strettamente legata all’ipersecrezione di cerume a livello delle cellule ghiandolari del canale uditivo esterno nelle orecchie delle donne e alla loro produzione di sudore maleodorante a livello delle ascelle.

Auspichiamo fortemente che la nostra ricerca fornisca un nuovo strumento per l’identificazione del rischio di cancro alla mammella legato al genotipo nelle donne”, ha dichiarato Ishikawa. Il riconoscimento di questi sintomi, particolarmente evidenti, consentirebbe secondo i ricercatori di ottenere importanti segnali di rischio, con l’opportunità per le donne di sottoporsi per tempo a tutti gli opportuni test di per il tumore del seno e di seguire tutte le opportune misure preventive.

Donne: occhio al sudore maleodorante! ultima modifica: 2009-06-15T09:00:14+00:00 da chepelle

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.