header
Pages Menu
TwitterRssFacebook

Posted by on Lug 29, 2010 in Chirurgia, Curiosità, Dermatologia | 1 comment

Chirurgia plastica: nella lista di nozze…

SposaA riguardare le foto dei matrimoni, ci si rende conto di quanto si sia fatto per essere splendidi il giorno del fatidico “”: il tutto inizia dalla scelta degli abiti, che risaltano il decolté di lei e nascondono la pancetta di lui.
Per la pettinatura la sposa prova a lungo prima di scegliere una acconciatura che sorprenda e allo stesso tempo la rappresenti.
Lui cercherà invece una soluzione che nasconda il diradamento avanzato, ma soprattutto si metterà a dieta e si iscriverà in palestra.

Ma le cose stanno cambiando: oggi c’è il Wedding Surgery, ovvero il chirurgo plastico pre-matrimoniale!
E’ il prof. Pietro Lorenzetti, Specialista in Chirurgia Plastica ed Estetica e Direttore Scientifico dell’Istituto Villa Borghese di Roma, a sottoporci la novità made in Usa, già diffusissima nel vecchio continente Italia compresa:
La particolarità sta nel fatto che i promessi vengono da noi in coppia, in occasione del : le donne per lo più vogliono sottoporsi alla liposcultura o rifarsi il seno. Gli uomini il naso o le orecchie a sventola, filler e botulino per cancellare i segni dello stress e del tempo”.

Tendenza curiosa, ma ad analizzare la società attuale non troppo: “Consideriamo l’età degli sposi: secondo l’Istat la media è 30 anni. E’ normale desiderare di sottoporsi ad un ritocco: i 12 mesi che precedono le nozze sono stressanti e al contempo uno dei momenti in cui le persone si prendono maggiormente cura di loro stesse”.

Ci sono poi i secondi matrimoni, sempre più frequenti: nel 2008 sono stati 34.137, il 13,8% del totale. “Le donne, più adulte, spesso hanno già avuto figli e hanno allattato, ma desiderano essere attraenti per il secondo marito quanto e più del primo. Chiedono spesso una mastopessi con protesi per acquisire una nuova sicurezza. Semplicemente vogliono essere al meglio dell’età che percepiscono che in genere è inferiore a quella anagrafica”.

Il futuro sposo invece in seconde nozze preferisce una blefaroplastica o un’addominoplastica. Non mancano ovviamente le richieste di botulino: si passa da questi desideri semplici ad altri più complessi ed intimi. Sono frequenti anche le domande che riguardano la labioplastica, cioè il miglioramento dei femminili: “Si agisce sull’estetica senza pregiudicare la funzionalità dell’organo riproduttivo delle donne. Diverso è ripristinare la verginità in prossimità dei matrimoni: sta tornando ad essere un valore e quindi lo richiedono. E’ un intervento che personalmente non eseguo per motivi anche etici: sostanzialmente è un inganno a meno che non si tratta dell’esito di una violenza e che l’intervento chirurgico non sia consigliato, ad esempio, dopo un consulto psicologico”.

Ma le novità non si fermano qui. La rinoplastica e la sono entrati nelle liste di nozze ed alcune cliniche offrono il servizio collegato alla luna di miele: non più dunque romantiche notti alle Maldive, ma letti matrimoniali in sala operatoria in Brasile! Non c’è da gridare allo scandalo: il matrimonio è il coronamento di un sogno, che ne comprende tanti altri. Perché non un ritocco? Voi che ne pensate?

Chirurgia plastica: nella lista di nozze… ultima modifica: 2010-07-29T11:05:13+00:00 da chepelle

1 Comment

  1. Ne è un palese esempio “Cambio vita… mi sposo”, un programma che trasmettono su Cielo.
    Devo dire però che proprio non sono daccordo con questa pratica!!!

Trackbacks/Pingbacks

  1. Chirurgia plastica: nella lista di nozze… | ItaliaON - [...] la pancetta di lui. Per la pettinatura la sposa prova a lungo prima di scegliere una [...]… Vai alla…
  2. PlacedelaMode - [...] Chirurgia plastica: nella lista di nozze… | chePelle, la bellezza ...  » http://chepelle.altervista.org [...]

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.