header
Pages Menu
TwitterRssFacebook

Posted by on Ott 1, 2009 in Dermatologia, Melanoma | 0 comments

Al bando i lettini abbronzanti in Galles

lettino2LONDRA – Niente più artificiale per i ragazzi gallesi sotto i 18 anni. Lo ha proposto il ministro della salute del governo locale del Galles, Edwina Hart, per limitare il – forte nei giovani – di sviluppare forme tumorali dovute all’ ai raggi Uva. La Hart si scaglia in particolare contro i centri abbronzanti non sorvegliati: funzionano a monete, senza personale che supervisiona. “E’ mia intenzione – ha detto la Hart durante l’incontro di un comitato dell’Autorità gallese – impedire l’uso dei lettini abbronzanti per i minori di 18 anni e bandire i centri dove ci si abbronza pagando con le monete“.

La proposta, simile a quella che dal prossimo novembre verrà applicata in Scozia, arriva in seguito all’incidente capitato a una ragazzina di dieci anni a Port Talbot che ha riportato gravi dopo essere stata per 16 minuti su un lettino abbronzante in un centro non sorvegliato.
L’industria dell’abbronzatura artificiale, con i suoi 419 centri solo in Galles, si rivolta. “Secondo la nostra esperienza – ha detto Sam Kirby, del Conson Sun Centres – i giovanissimi non usano i nostri centri. Se pensassimo il contrario, prenderemmo la questione molto seriamente“.

Al bando i lettini abbronzanti in Galles ultima modifica: 2009-10-01T12:45:43+00:00 da chepelle

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.