header
Pages Menu
TwitterRssFacebook

Posted by on Gen 31, 2008 in Dermatite, Dermatologia, Eritema, Micosi, Pediatria | 3 comments

Il pannolino disgraziato

PannolinoNon è nulla di drammatico né di impressionante. Non si tratta di una patologia quanto di un “infortunio” (che si verifica con relativa frequenza) da addebitare a genitori disattenti o magari poco preparati. A questi ultimi dedichiamo allora una parte del nostro spazio, giusto per prevenire situazioni sgradevoli che si rivelano particolarmente fastidiose per i neonati.
Impieghiamo dunque questa espressione per indicare l’ a cui va incontro la pelle del sederino quando questo rimane per parecchio tempo a contatto con il pannolino sporco. La causa dell’ risiede nell’acidità che si viene a determinare in questa area: l’acidità comporta che la pelle si arrossi per poi screpolarsi. Le feci acide sono la causa principale dell’alterazione del normale equilibrio della pelle. Sono da valutare come acide quando esiste nell’organismo un’infezione per esempio dovuta a gastroenterite o anche nel periodo della dentizione del bambino. Questa patologia si riconosce anche per l’odore sgradevole di ammoniaca del panno, nonché dalla presenza di gonfiori, edemi e piccole vescicole nella zona del sederino e dei . Sull’eritema iniziale spesso si instaurano superinfezioni micotiche da Candida, ed allora le chiazze eritematose mostrano un tipico orletto squamoso alla periferia. Tali conseguenze che attentano alla tonicità della pelle devono essere immediatamente curate facendo uso delle specifiche creme a base di ossido di , oltre ad impacchi di camomilla. Se il bebè presenta un irritazione dovuta solamente al pannolino si può ricorrere al pre-pannolino che si metterà sul panno per evitarne il contatto con il sederino.

Il pannolino disgraziato ultima modifica: 2008-01-31T15:26:43+00:00 da chepelle

3 Comments

  1. Consiglio a tutti i neo papà e mamma: la prossima volta che il vostro bebè riempie il pannolino, raccogliete un campione della loro “produzione” e conservatela in un contenitore sottovuoto per almeno 20 anni.
    Potrete utilizzarla come prova da fargli “annusare” se mai dovesse servire fargli capire i “sacrifici” a cui vi siete sottoposti per non farlo crescere con le piaghe sul popò!
    In bocca al pupo!

  2. Erano ottimi i pannolini di una volta, fatti di cotone…

Trackbacks/Pingbacks

  1. notizieflash.com - Il pannolino disgraziato | chePelle, la salute passa anche dalla pelle!... Non è nulla di drammatico né di impressionante.…

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.